Avvisi
        Avvisi
        EVENTI
        Contenuti recenti
        Il Sindaco Valente nel Consiglio  Nazionale ANCI

        Il Sindaco Valente nel Consiglio Nazionale ANCI

        Ieri il Presidente Nazionale dell' Associazione Nazionale Comuni Italiani Piero  Fassino,  nel corso dell' Assemblea  che si è  tenuta a Roma,  ha nominato   consigliere nazionale  ANCI  il  Sindaco di Vinchiaturo  Luigi Valente.

        E' stato, quindi, lo stesso Fassino ad ufficializzare l'ingresso di Valente  nel  consiglio  nazionale,  alla presenza anche del  Presidente ANCI Molise Pompilio Sciulli e di Micaela Fanelli, componente dell'Ufficio di Presidenza Nazionale e delegata alle politiche comunitarie.

        La nomina di Luigi Valente è  avvenuta in seguito ad un percorso  che lo stesso ha svolto con l'ANCI Molise  ed è  un importante  riconoscimento anche  al suo impegno come sindaco.
        La presenza  di un altro amministratore molisano nel Consiglio  Nazionale dell'Anci  è   sintomatica  dell'attenzione crescente degli organismi nazionali verso la regione Molise.

        Avviso- Interruzione Idrica

        Avviso- Interruzione Idrica

        Si avverte che lunedì 15 giugno  2015 potrà verificarsi l'interruzione dell'erogazione idrica nel centro abitato dalle ore 09,00 alle ore 13,00.

        Ci scusiamo per l'eventuale disagio,  reso necessario per una riparazione alla rete idrica comunale.
        Relazione Annuale ai Cittadini

        Relazione Annuale ai Cittadini

        L'Amministrazione Comunale e  il Sindaco invitano la cittadinanza in Piazza Municipio sabato 6 giugno ore 18,30 per la relazione sul secondo anno di attività amministrativa.

        L'incontro con i cittadini sarà un momento importante di trasparenza ed informazione al fine di condividere con i vinchiaturesi un anno di lavoro svolto dall'Amministrazione Comunale e per meglio informare la popolazione su aspetti importanti relativi a criticità ancora in essere e obiettivi raggiunti.

        Vi aspettiamo !

        Ordinanza di divieto sosta autocarri

        Ordinanza di divieto sosta autocarri

        AVVISO 
        Ordinanza n. 22 del 13.06.2015 

        IL SINDACO
        PREMESSO che la presente ordinanza modifica e sostituisce integralmente la precedente n. 21/2015  del 01.06.2015;

        PREMESSO che ricorrentemente pervengono esposti e lamentele da parte di cittadini circa la sosta di autocarri destinati al trasporto di merci, anche di peso superiore a 35 q.li,  lungo le strade cittadine del centro abitato e nei parcheggi riservati alle autovetture o su spazi dove la sosta è vietata;

        CONSIDERATO che detta sosta degli autocarri e degli  automezzi ingombranti nelle strade e piazze più centrali e frequentate del paese crea  evidenti disagi alla circolazione di autoveicoli e pedoni con conseguente problemi di pubblica sicurezza;

        CONSIDERATO altresì, che la sosta degli autocarri in alcune  zone del centro crea impatto visivo che deturpa il decoro di alcune zone particolarmente frequentate per il passeggio dei cittadini o dove insistono monumenti ed edifici di pregio storico o architettonico;

        RITENUTO pertanto, indispensabile adottare gli opportuni provvedimenti tesi alla migliore regolamentazione della circolazione e della sosta  breve o prolungata di autocarri  nel centro cittadino a salvaguardia dell’igiene pubblica e della pubblica incolumità e del decoro urbano;

        RITENUTO altresì, che nel centro del paese sono presenti altre zone ampie e facilmente raggiungibili, in alcuni casi anche videosorvegliate,  in cui è possibile la sosta degli autocarri in tutta sicurezza per la circolazione di pedoni e gli altri veicoli senza che la presenza di detti automezzi sia di impatto negativo al decoro urbano;

        .............OMISSIS ................

        ORDINA

        I)  fermo restando quanto stabilito dal Codice della Strada,  il divieto di sosta agli autocarri  destinati al trasporto di merci di peso superiore a 35 q.li  nelle seguenti Strade e Piazze e comunque, in ogni caso,  negli spazi destinati alla sosta di autovetture e motoveicoli o in prossimità di abitazioni private e accessi pubblici e privati:

        Via Marconi; Corso del Popolo; Corso Umberto; Larghetto Dante, Via della Libertà, Via G. Pepe, Piazza Municipio, Via Roma, Via S. Martino, Via Mazzini, Via Iacobucci, Via Indipendenza, Via Giardini, Via Pascoli, Via Cuoco, Viale Emilio Spensieri; Larghetto Nicotera, Via Cavour e loro adiacenze.

        II)  che la sosta  di autocarri  destinati al trasporto di merci  di peso superiore a 35 q.li  possa avvenire nelle seguenti zone del centro cittadino;
        Largo San Martino ( escluso nei giorni e nelle ore di svolgimento del mercato settimanale)
        Viale Emilio Spensieri, solo  sul lato destro del senso di marcia da C.so Umberto a Via Pianelle;

        III)  che la presente ordinanza non sia applicata in occasione di carico e scarico delle merci e  traslochi,  in occasioni di commercio ambulante, mercati e fiere nonché in occasione di eventi religiosi, musicali, sportivi o culturali;
        AVVERTE

        Che in caso di inosservanza alla presente ordinanza, salvo che le violazioni non costituiscano più grave reato, ai trasgressori sarà applicata la sanzione amministrativa prevista dall'art. 7  e dall’art. 158 del Codice della Strada e che in caso di mancato pagamento saranno applicate le norme previste dalla legge 689/1981.
           
               ..................OMISSIS..................
                                                                                              IL SINDACO 
                                                                                           avv. Luigi Valente 
        Ordinanza Manutenzione Verde

        Ordinanza Manutenzione Verde

        AVVISO  
        ORDINANZA N. 20 del 28 maggio 2015 

        IL SINDACO

        PREMESSO che ricorrentemente pervengono esposti e lamentele da parte di cittadini circa lo stato di incuria ed abbandono di taluni appezzamenti di terreni di proprietà privata, posti sia all’interno che all’esterno della cinta urbana, divenuti nel contempo ricettacolo di rifiuti vari, erbe incolte e dimora stabile di fauna minore (topi, ratti, serpi, ecc.) e luogo che favorisce il proliferare di insetti nocivi (zecche,blatte, ecc.);

        che analogo problema presentano i numerosi appezzamenti privati aventi i fronti su strade comunali e vicinali, che sovente determinano gravi problemi di visibilità e viabilità a causa della incuria dei frontisti, che non provvedono ad eseguire periodicamente le opere di loro spettanza come il taglio della vegetazione incolta, di siepi, di canne e di rami di piante che si protendono oltre il ciglio stradale;

        CONSIDERATO che la presenza di vegetazione erbacea ed arbustiva nei terreni incolti può causare gravi problemi, sia di ordine igienico-sanitario per la presenza di fauna minore e insetti nocivi, sia di innesco e propagazione di incendio;

        CONSIDERATO altresì che la mancanza di ordinaria manutenzione delle aree interessate dalla presenza della flora sopra menzionata, oltre a restringere e danneggiare la sede stradale, costituisce grave pericolo per la circolazione del traffico, in quanto viene limitata la distanza di visuale libera e talvolta, in occasione di eventi atmosferici di particolare intensità, tronchi e rami delle alberature finiscono per ingombrare la carreggiata rappresentando ostacolo e pericolo per il transito dei veicoli e dei pedoni;

        RITENUTO pertanto indispensabile adottare gli opportuni provvedimenti tesi all’esecuzione di urgenti interventi di pulizia delle aree degradate con particolare riguardo per quelle poste all’interno della cinta urbana e quindi in prossimità di civili abitazioni o plessi scolastici, a salvaguardia dell’igiene pubblica e della pubblica incolumità;

        ....OMISSIS .....

        ORDINA

        I) ai Proprietari di aree agricole non coltivate, ai proprietari di aree verdi urbane incolte e di aree industriali dismesse di provvedere con regolarità alla manutenzione del verde, al decespugliamento ed alla rimozione delle erbe secche, di arbusti e di eventuali rifiuti, nel rispetto della normativa vigente in materia di smaltimento dei rifiuti, in quanto ritenuti possibili cause di problemi, sia di ordine igienico-sanitario sia di innesco e propagazione di incendio;

        II) a tutti i proprietari di terreni e/o aree confinanti con parcheggi pubblici o di uso pubblico, marciapiedi, piste ciclopedonali, strade comunali o vicinali di uso pubblico di provvedere ad effettuare i seguenti interventi:

        a) IL TAGLIO DI SIEPI, CANNE, ARBUSTI E RAMI DEGLI ALBERI CHE: 
        - invadono parcheggi pubblici o di uso pubblico, marciapiedi, strade comunali o vicinali di uso pubblico, con riferimento ai confini stradali così come definiti dal Nuovo Codice della Strada e citati in premessa;
        - occultano la segnaletica stradale;
        - creano problemi di visibilità alla circolazione stradale;
        - non consentono il passaggio pedonale e ciclabile.

        b) LA RIMOZIONE, NEL PIÙ BREVE TEMPO POSSIBILE, DI  RAMAGLIE O ALBERI che, per effetto di intemperie o per qualsiasi altra causa, cadono su parcheggi pubblici o di uso pubblico, marciapiedi,  strade comunali o vicinali di uso pubblico.

        Gli interventi di cui sopra dovranno essere eseguiti improrogabilmente entro quaranta giorni dalla pubblicazione della presente ordinanza all’Albo Pretorio del Comune e successivamente ripetuti periodicamente almeno due volte l’anno, e comunque ogni qualvolta necessario.

        AVVERTE

        Che in caso di inosservanza alla presente ordinanza, salvo che le violazioni non costituiscano più grave reato. Ai trasgressori sarà applicata la sanzione amministrativa dell’importo variabile da € 25,00  a € 500,00, così come stabilito dall’art.7 bis del TUEL ( D. Lgs. n.267/2000 ) come modificato dalla legge  3/2003. In caso di mancato pagamento saranno applicate le norme previste dalla legge 689/1981.

        ......OMISSIS............................
                                                                                         Il Sindaco
                                                                                 avv. Luigi Valente 
        Convocazione Consiglio Comunale

        Convocazione Consiglio Comunale

        Convocazione del Consiglio Comunale:

        Venerdi 29 maggio 2015 ore 21,00 

        Tra gli argomenti all'ordine del giorno:



        • Regolamento IUC
        • Approvazione delle Aliquote IMI e TASI  2015
        • Riscossione coattiva entrate per violazioni al codice della strada
        • Trasporto pubblico locale- Adesione

        Quotidiano P.A.